Top menu

Pergola

La città di Pergola si trova immersa nell’incantevole paesaggio della campagna e delle colline alla confluenza dei fiumi Cesano e Cinisco, sullo sfondo dell’imponente profilo del Monte Catria.

Fondata dagli Eugubini nel 1234, essa si trova in una terra di confine, lungamente contesa tra le Signorie dei Malatesta e dei Montefeltro.

Sia il territorio urbano (la stazione ferroviaria) che quello comunale (Grifoleto, Ferbole, Valrea, Monte Santa Croce, Monterolo, Montesecco e Cartoceto) hanno restituito una varietà di vasi, tombe e altre suppellettili che testimoniano una romanizzazione vasta e approfondita.

Proprio a Cartoceto furono rinvenuti, nel 1946, i celeberrimi Bronzi Dorati di Pergola, orgoglio e simbolo della città.

Invasioni barbariche e distruzioni di agglomerati urbani si susseguirono per secoli in tutta la zona, contesa e variamente
influenzata dalle città di Sentinum (Sassoferrato), Pitinum Mergens (Acqualagna), Cagli e le comunità monastiche ravennate e avellanita.

Nei secoli XVII e XVIII Pergola conosce il massimo splendore economico. Sarà il periodo successivo, con la denominazione napoleonica, a causare lo scontento e l’ostilità della popolazione, anche a causa delle gravi spoliazioni del patrimonio artistico e delle condizioni economiche di declino.

In questi ultimi decenni Pergola ha avuto una notevole espansione urbanistica, ed è oggi in grado di offrire prodotti genuini della ricca agricoltura, interessanti itinerari turistici e naturalistici, splendide testimonianze storiche e artistiche del proprio passato che la rendono una meta appetibile per il turismo in ogni stagione.

Pro Loco del Comune di Pergola

10 Eccellente, Valutazione ottenuta da 162 recensioni

“Top”

10214337141762375